Iniziativa 4 per 1000

La quantità di carbonio contenuta nell’atmosfera aumenta ogni anno di 4,3 miliardi di tonnellate, per le incontrollate attività umane. È stato calcolato che i suoli del mondo contengono sotto forma di materia organica circa 1500 miliardi di tonnellate di carbonio. Se si aumentasse di 4 per 1000 all’anno la quantità di carbonio contenuto nei suoli, si fermerebbe l’aumento annuale di CO² nell’atmosfera, in gran parte responsabile dell’effetto serra e del cambiamento climatico.

Partendo da questa constatazione il governo francese ha lanciato, il 01/12/2015 in concomitanza col COP 21 a Parigi, un’iniziativa internazionale, chiamata appunto “Iniziativa 4 per 1000”, per fare conoscere e attuare pratiche agricole e rurali facilitanti l’accumulo di carbonio nei suoli. L’Iniziativa intende federare strutture pubbliche e private: stati, collettività, imprese, organizzazioni professionali, ONG, organizzazioni di ricerca …

Si conta già un centinaio di Stati e di organizzazioni partecipanti all’iniziativa, tra cui Germania, Polonia, Regno Unito, Lituania, Estonia, … oltre naturalmente alla Francia.

Per certi versi questa iniziativa affianca People4Soil e se per quest’ultima l’obiettivo finale è una nuova legislazione europea, ambedue hanno in comune di impegnarsi per ottenere un’agricoltura produttiva, resiliente, fondata su una gestione adattata alle terre e ai suoli, creatrice di posti di lavoro e capace di ottenere uno sviluppo sostenibile.

Seguiremo l’evoluzione di questa “chiamata” di responsabilità che, sebbene rivolta esclusivamente a strutture e associazioni, ha il merito di attirare l’attenzione su tre obiettivi concreti: lottare contro il degrado dei suoli; partecipare alla sicurezza alimentare; adattare l’agricoltura al cambiamento climatico.

Annunci