Guardiani del Suolo creati a Bristol

Ci siamo chiamati “Angeli del Suolo” con lo scopo di richiamare l’esperienza e lo spirito degli “Angeli del fango”. Questi ultimi arrivano dopo una inondazione per aiutare, pulire, togliere il fango dalle case, monumenti, strade.

Analogo disinteressato approccio vorremmo accadesse anche per il suolo, il territorio, il paesaggio. Fortunatamente, osservando ciò che accade negli altri Stati Membri dell’Unione Europea troviamo molti gruppi di persone con questa stessa disinteressata volontà.

Presentiamo qui il caso dei Guardiani del Suolo creati a Bristol (Gran Bretagna) a seguito dei Sabati del Suolo nel luglio del 2015. Qui il testo originale in inglese Soil Culture at create with Touchstone collaborations_EN

Cultura del suolo da creare con Touchstone collaborations & Soil Sisters

(Traduzione di M. Catizzone)

La città di Bristol è situata nella regione Sud Ovest dell’Inghilterra ed ha una popolazione di 441.300 persone (2011). È la sesta città più popolosa d’Inghilterra e l’ottava di tutto il Regno Unito. Considerata una città efficiente con un’economia in crescita, è la più “verde” di tutta la Gran Bretagna, facilmente accessibile e con un’ottima qualità dell’aria. Grazie ai suoi programmi e progetti ambientali, ha vinto il premio europeo 2012 dell’EMAS (Eco Management Audit Scheme) per qualità ed efficienza idrica. Inoltre, è stata eletta “Capitale Verde europea” del 2015. Questo è il risultato di un impegno a lungo termine della popolazione di Bristol, che si è data da fare e continua a lavorare alacremente per cambiare il proprio modo di vivere in uno schema di sviluppo sostenibile.

In tale contesto, non sorprende che il Consiglio Comunale si prenda cura di proteggere e recuperare le aree verdi all’interno e nei dintorni della città. Questo compito sarebbe molto più complicato senza il sostegno di un gruppo di cittadini che ha deciso di divulgare e organizzare la protezione del suolo. Un programma di due mesi in onore del suolo è stato pianificato dalla Touchstone Collaborations, un centro artistico e di ricerca socialmente impegnato, incentrato sull’ecologia delle colture da mantenere in equilibrio con la natura. Come artisti-ricercatori ecologici, hanno un approccio reattivo, emergente e multidisciplinare. Operano per sviluppare ecologie di relazione, ispirate ai cicli della vita di suolo, cibo e acqua.

Miche e Flora di Touchstone Collaborations creano coreografie con rituali conviviali legati al cibo per animare i sensi e portare il sacro nel quotidiano. I loro “Tavoli di Trasformazione” e “Forum di Ispirazione” sono spazi di ascolto che, attingendo forza dalla ricchezza dell’immaginario, stimolano conversazioni e concretizzano il pensiero in forme viventi. Spaziano attraverso le arti e le scienze in partenariato con varie organizzazioni, istituti scolastici e centri di ricerca.

Negli anni, Touchstone Collaborations e i suoi partners hanno esplorato e sviluppato diverse esperienze di comunicazione nel Regno Unito e in Africa. Molte sono rilevanti per chi volesse avvicinarsi al tema del suolo in modo artistico e pratico. Tra le molte iniziative, ricordiamo l’organizzazione dei “Sabati del Suolo” in concomitanza del 2015, Anno Internazionale dei Suoli.

A Bristol, dal 4 luglio al 26 agosto 2015, diverse mostre su temi del suolo sono state accessibili dalle 10:00 alle 17:00, dal lunedì al sabato. In aggiunta, ogni “Sabato del Suolo” è stato riservato per sessioni speciali su svariati aspetti, accompagnati da brunch organici con piatti locali stagionali, ispirati alla tradizione culinaria per la salute. Per otto sabati, le persone hanno così potuto sperimentare il significato del suolo per la salute del corpo, della comunità e del pianeta.

La sequenza dei Sabati del Suolo: i) “Giornata della Interdipendenza del suolo”; ii) “Cos’è il suolo?”; iii) “I suoli di Bristol”; iv) “Suolo Vivo Cibo Vivo”; v) “Crescita del suolo”; vi) “Suolo di chi”; vii) “Terreno incolto”; viii) “Arte del Suolo”.

Durante “I suoli di Bristol”, si sono riuniti attivisti di suolo e cibo, geografi, urbanisti, politici, produttori alimentari locali, scienziati del suolo, artisti e cuochi che, insieme, hanno ideato la “Dichiarazione della regione di Bristol per il Suolo”, un documento pubblico che ambisce a coinvolgere le persone, i ricercatori e i politici per proteggere i suoli per le generazioni presenti e future. In altre parole, consentire a tutti di diventare cittadini difensori del cibo e guardiani attivi del suolo (Guardians of Soil).

Più che le parole, il video mostra i risultati di questi Sabati del Suolo


<p><a href=”https://vimeo.com/147749985″>Soil Saturdays-the art of connecting with soil through food</a> from <a href=”https://vimeo.com/user46446229″>Flora Gathorne-hardy</a> on <a href=”https://vimeo.com”>Vimeo</a&gt;.</p>

Maggiori dettagli: http://www.touchstonecollaborations.com

Contatti (possibilmente in inglese): Miche Fabre Lewin e Flora Gathorne Hardy  all@touchstonescollaborations.com

Annunci