Bollettino n.30

Del 16 dicembre 2016

1.ESPERIENZE:  Slow Food e la biodiversità del suolo

2.NOTIZIE DAL FORUM SIP:

3.NOTIZIE SU SUOLO E ISTITUZIONI EUROPEE: Lobbies del cemento

4.NON SIAMO SOLI!

Annunci

Slow Food e la biodiversità del suolo

In concomitanza con la Giornata Mondiale del Suolo del 5 dicembre di ogni anno vi è stata una dinamizzazione di attività celebrative. Segnaliamo qui la pagina web che Slow Food (membro del Forum SIP e della campagna ICE people4soil) ha consacrato alla biodiversità del suolo (disponibile anche in inglese)

Vi si spiegano le diverse cause della distruzione e della perdita di fertilità dei suoli: agricoltura industrializzata, erosione, deforestazione, impermeabilizzazione, inquinamento e cave. Continua a leggere “Slow Food e la biodiversità del suolo”

Suolo bene comune

L’attuale situazione politica in Italia rimette in discussione i tempi per l’approvazione del DDL sul consumo del suolo. Se da un lato ciò è un dato negativo, dall’altro esso permette al Forum SIP di strutturare con maggiore tempo la propria proposta per un DDL sul consumo dei suoli e quindi di ripresentarlo con rinnovato vigore alle forze politiche del paese.

Può un testo di legge essere sufficiente per cambiare l’attuale tendenza di occupazione dei suoli e di distruzione della loro fertilità? Certamente no. Occorre un radicale cambiamento di mentalità. Continua a leggere “Suolo bene comune”

People4Soil: World Soil Day a Bruxelles

Il 5 dicembre 2016 la DG Ambiente della Commissione Europea ha organizzato a Bruxelles, in occasione della Giornata Mondiale del Suolo, la “EU Soil Stakeholders’ Conference”.

Alla presenza di circa 400 esperti provenienti da tutta l’Unione Europea si è potuto dibattere sulla situazione della protezione e delle politiche del suolo in Europa.

Data l’impossibilità ad occuparsi di ambiente e di suolo imposta dall’attuale Commissione Europea sotto la responsabilità del lussemburghese Juncker, alla DG Ambiente non è rimasto altro che far effettuare studi ed analisi da presentare in sedute pubbliche. Lo stesso ha fatto anche per la giornata mondiale del suolo, che è stata quindi una “celebrazione” in tono minore e alla presenza delle solite persone che da anni seguono o studiano il suolo. Continua a leggere “People4Soil: World Soil Day a Bruxelles”

Lobbies del cemento

Sempre più negli Stati Membri si accusa Bruxelles di agire in maniera non trasparente e si considerano i funzionari come un’enorme massa di burocrati totalmente scollati dalla realtà.

Due sono gli errori insiti in questo “pensiero”:

  1. non vi è una “massa enorme” di funzionari. Basti pensare – come paragone – a quanti funzionari ha il comune in cui si abita e si comprenderà facilmente che a Bruxelles i funzionari che devono occuparsi di 27 stati europei sono pochi e insufficienti;
  2. con la riforma istituzionale del 2004, per volontà politica degli Stati Membri, si è deciso che le istituzioni diventassero cinghie di trasmissione delle decisioni prese dai governi degli Stati Membri. Pertanto la Commissione – la cui vocazione è di motore della costruzione europea – si è ritrovata a svolgere il ruolo di ruota di scorta di una macchina guidata dal Consiglio e cioè dai desiderata dei Governi nazionali.

Oltre a ciò, vanno aggiunte le centinaia di lobbies che circondano le istituzioni.per difendere interessi specifici. Naturalmente le più forti (quelle delle multinazionali) investono cifre considerevoli per ottenere soluzioni politiche a loro favorevoli. Continua a leggere “Lobbies del cemento”

Slovenia – diritto all’acqua potabile inserito nella Costituzione

Il Parlamento Sloveno a fine novembre ha iscritto il diritto all’acqua potabile nella sua Costituzione. L’acqua in quanto risorsa naturale non può essere privatizzata! Praticamente si tratta di una rivoluzione all’interno dell’Unione Europea, dove i più insistono a voler privatizzare l’acqua per passarla nelle mani di società e multinazionali.

Il testo sloveno afferma che “ciascuno ha diritto all’acqua potabile” e che l’acqua non può essere considerata una merce. Continua a leggere “Slovenia – diritto all’acqua potabile inserito nella Costituzione”

Iniziativa 4 per 1000: Definitiva struttura organizzativa e decisionale

La struttura organizzativa e decisionale definitiva dell’Iniziativa 4 per 1.000 e stata ufficialmente stabilita a Marrakech durante la COP22.  Mr Ibrahim Hassane Mayaki, segretario esecutivo del Nepad (New Partnership for Africa Development), è stato nominato presidente degli organi di coordinamento e decisione dell’Iniziativa 4per1000. Vice-presidente è stato eletto il Ministro francese dell’Agricoltura, Stéphane Le Foll.

80 dei 200 membri firmatari dell’Iniziativa hanno desiderato diventare membri del Consorzio per prendere collettivamente decisioni su orientamenti, obiettivi del programma di lavoro, uso dei finanziamenti e per definire indicatori di verifica e valutazione dei progetti. Continua a leggere “Iniziativa 4 per 1000: Definitiva struttura organizzativa e decisionale”

Bollettino n.29

Del 1 dicembre 2016

1.ESPERIENZE: Pratiche fotografiche

2.NOTIZIE DAL FORUM SIP:

3.NOTIZIE SU SUOLO E ISTITUZIONI EUROPEE: Consumo di suolo e olio di palma

4.NON SIAMO SOLI!