istituzioni europee

Primo Forum Europeo di Agroecologia

Nel 2014 si è tenuto il primo Simposio Internazionale di Agroecologia per la Sicurezza Alimentare e la Nutrizione, organizzato dalla FAO a Roma.  A tale incontro, sempre nel quadro dell’iniziativa della FAO, è seguita una serie di riunioni nei vari continenti. Quella europea è stata organizzata a Lione (Francia) dal 25-27 ottobre 2017. Ospitato nella prestigiosa sede dell’Università di Isara, questo primo Forum Europeo di Agroecologia ha visto la presenza di oltre 300 persone in rappresentanza di agricoltori, tecnici, ricercatori, studenti, istituzioni pubbliche nazionali e internazionali, della società civile e di ONG …

Ricordiamo che per agroecologia si intende l’applicazione dei principi ecologici all’agricoltura sia per la produzione di cibo che di altri prodotti, il tutto basato sulla gestione degli agrosistemi. Questa “definizione” sintetizza il concetto di agricoltura che integra aspetti scientifici e sociali del suo ecosistema. In altre parole ottenere una agricoltura sostenibile, capace cioè di produrre cibo a sufficienza per la crescente popolazione mondiale ma senza mettere in pericolo l’ambiente e le risorse naturali. Naturalmente permettendo la redditività economica e sociale degli agricoltori. Di tutto questo il suolo è l’elemento fondamentale.

L’incontro di Lione ha affrontato molti argomenti cercando di chiarire la differenza dell’agroecologia da varie specifiche tecniche agricole come l’agricoltura organica, la permacoltura, l’agro foresteria, … Allo stesso tempo, è emerso un quadro non esaltante per l’Europa: l’agroecologia vi è limitata a poche strutture e in poche aree. Un interessante dibattito si è concentrato su come mantenere l’autonomia degli agricoltori pur accompagnandoli nel loro passaggio all’agroecologia. Per questo compito, uno specifico ruolo è richiesto ai ricercatori e al mondo scientifico.

Questa prima riunione ha il merito di avere messo assieme vari attori interessati dall’agroecologia e di avere avviato un cammino per integrarvi gli aspetti ecologici, sociali e politici. Tenendo fermo l’obiettivo comune di rinforzare e rilanciare il ruolo e le esperienze degli agricoltori ed operatori agroecologici, il Forum ha anche mirato alla creazione di una comunità europea inclusiva di professionisti, operatori e più in generale delle persone interessate all’agroecologia. Il primo forum ha quindi permesso di definire un quadro di riferimento olistico e ha dimostrato l’importanza di garantire che l’agroecologia, anche se discussa nei forum accademici e nelle conferenze politiche, rimanga nelle mani degli agricoltori e delle persone che la mettono in pratica nei loro territori.

Importante sarà la partecipazione europea al 2° Simposio Internazionale della FAO dal titolo “Scaling up Agroecology to achieve the Sustainable Development Goals” che si terrà a Roma il 3-5 aprile 2018.

 

Ulteriori informazioni: http://www.agroecology-europe.org/

http://www.agroecology-europe.org/first-agroecology-europe-forum-25-27-october-2017-lyon-france/

Una pubblicazione dal titolo “Transitioning Towards Agroecology” è disponible in FR et EN e in altre quattro lingue, ma non in italiano.