Forum SIP

S.164 (Senato) e C.63 (Camera)

Circola in internet una divertente video clip:

Un signore con la valigia arriva in una piazza, si guarda intorno e interpella un passante: “Scusi, devo andare alla stazione”. L’uomo lo guarda perplesso e gli risponde: “Vai, vai, vacci pure”.

La citiamo perchè ci sembra emblematica dell’incomprensione che spesso regna nella comunicazione tra le persone.

Ci torna in mente visitando i siti web italiani della Camera dei Deputati e del Senato, dove si concentrano le proposte per una legge a salvaguardia del suolo. Se ne sono accumulate in pochi mesi più di una decina, a partire da quella del Forum SIP presentata a marzo coi numeri S.164 per il Senato e C.63 alla Camera (allegata la lista completa di tutte le proposte).

Una lettura anche superficiale dei testi permette di farsi l’idea del perché sono state presentate e di comprendere “cui prodest“.

Possibile una sintesi senza penalizzare i principi base per la salvaguardia del suolo fertile?

Se la comunicazione resta come quella della video clip sopra citata, l’impresa non solo sarà difficile ma necessiterà di tempi biblici.

Se invece verrà ascoltata la richiesta emersa con forza dalle manifestazioni per la salvaguardia dell’ambiente del 2 dicembre 2018 in molte città dell’Unione Europea (in concomitanza con l’inizio della COP 24 – Katowice, Polonia), allora  potrà essere indicata la “strada per la stazione“.

Auguriamo comunque buon lavoro alla Commissione del Senato che in ottobre ha cominciato l’analisi delle proposte.