CIRCASA

I terreni sono un enorme serbatoio di carbonio: ne contengono quasi il doppio rispetto all’atmosfera. Prevenire il rilascio di carbonio dal suolo nell’atmosfera è essenziale per gli sforzi di mitigazione del cambiamento climatico. Inoltre, i terreni agricoli hanno il potenziale per ulteriori sequestri di carbonio, in particolare i suoli già degradati.

Questi obiettivi dell’Iniziativa 4×1000 sono condivisi da molte altre organizzazioni.

Una di queste è CIRCASA (Coordinamento della Cooperazione Internazionale di Ricerca sul Sequestro del CArbonio nell’Agricoltura), un progetto di ricerca finanziato dall’UE. Esso mira a rafforzare il coordinamento e le sinergie nella ricerca europea e globale sul sequestro del Soil Carbonio Organico del Suolo (SOC) nei terreni agricoli. Vuole portare a una migliore comprensione delle basi scientifiche per indirizzare ambiziose pratiche necessarie a preservare e migliorare il SOC. 22 istituti di ricerca dell’UE di diversi Stati membri partecipano al consorzio di ricerca che, iniziato nel 2017, scade nell’ottobre 2020.

Gli obiettivi CIRCASA producono risultati misurabili e significativi, utili per l’attuazione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite e dell’Accordo di Parigi (Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici). CIRCASA partecipa a tre importanti iniziative: la Global Research Alliance sui gas serra agricoli (GRA), l’iniziativa di programmazione congiunta sull’agricoltura sostenibile, la sicurezza alimentare e il cambiamento climatico (FACCE JPI) e come – già detto – l’iniziativa 4 per 1000.

CIRCASA applica un approccio interdisciplinare e globale per coordinare la cooperazione di ricerca internazionale in diversi sistemi agricoli e condizioni pedoclimatiche attraverso un forte partenariato internazionale. Riunendo la comunità di ricerca, i governi, le agenzie di ricerca, le istituzioni internazionali, nazionali e regionali e le parti interessate private, CIRCASA fa il punto sull’attuale comprensione del sequestro del carbonio nei suoli agricoli, identifica i bisogni di conoscenza degli interlocutori e promuove la creazione di nuove conoscenze.

Una piattaforma collaborativa online (OCP) struttura e integra le informazioni esistenti in un sistema di conoscenza completo sul carbonio del suolo in agricoltura, fornendo una risorsa scientifica di importanza globale e locale (ad esempio mappe con potenziale tecnico per diverse pratiche agricole). Il dialogo attivo con le parti interessate viene perseguito attraverso canali scientifici e politici regolari e dedicati agli stakeholder regionali / nazionali, raccogliendo le loro prospettive sul potenziale di sequestro del SOC, opzioni di ruolo e gestione, barriere e soluzioni per la realizzazione e risposte a domande di conoscenza.

Iniziativa 4×1000 e CIRCASA hanno deciso di rafforzare le loro attività, creando un gruppo di ricerca integrativa (IRG) dell’Alleanza di Ricerca Globale sui Gas a Effetto Serra in Agricoltura (GRA). Hanno annunciato questa sinergia attraverso un primo Webinar tenutosi il 30 aprile.