Compost + culture = maggiore accumulo di C organico nel suolo

Un interessante e cerchio carbonio suoloimportante studio condotto durante 19 anni dall’Università della California dimostra che l’aumento del carbonio organico nel suolo, come il compost, fa aumentare considerevolmente e in maniera permanente l’accumulo totale del carbonio. Andando oltre il livello della superficie e scavando letteralmente in profondità, i ricercatori scienziati dell’Università hanno scoperto che il compost diventa un elemento chiave per immagazzinare carbonio nei terreni coltivati semi-aridi, una strategia per compensare le emissioni di CO2.

Schematicamente:

  • I suoli convenzionali in maniera autonoma non rilasciano né immagazzinano molto carbonio.
  • La convenzionale copertura dei suoli aumenta il carbonio nei primi 30 cm di superficie, al di sotto di quella profondità si possono effettivamente perdere quantità significative di carbonio.
  • Quando sia il compost che le colture di copertura sono stati aggiunti nel sistema con certificazione biologica, il contenuto di carbonio nel suolo è aumentato del 12,6 percento nel corso della durata dello studio, circa dello 0,07 percento all’anno.

Questo è qualcosa di più dell’iniziativa internazionale “4 per 1000”, che prevede un aumento di carbonio nel suolo dello 0,04 percento all’anno. Inoltre è immagazzinato molto più carbonio di quanto sarebbe calcolato se fosse misurato solo lo strato superficiale. Ciò avviene perché il carbonio deve filtrare attraverso i microbi del suolo per creare forme stabilizzate di carbonio nel suolo. Il compost fornisce non solo carbonio, ma anche nutrienti vitali aggiuntivi affinché questi microbi funzionino efficacemente.

Uno dei motivi che spiega la perdita di materia organica dai suoli è che l’attenzione si concentra sull’alimentazione della pianta e ci si dimentica delle esigenze di altri componenti che forniscono servizi importanti nel suolo come la costruzione di carbonio organico.

I risultati della ricerca indicano anche un’opportunità per il compost di offrire molteplici vantaggi interconnessi agli agricoltori e all’ambiente migliorando i suoli, compensando le emissioni di gas serra e trasformando i rifiuti di animali e alimenti in un prodotto prezioso di cui il suolo ha bisogno.