istituzioni europee

La macchina europea si è messa in moto

Il confinamento ha accelerato la preparazione dei documenti previsti dalla Commissione europea per il Green Deal for Europe. Ne emerge un quadro complesso a volte entusiasmante, spesso contraddittorio. Elenchiamo qui i documenti che, secondo noi, vanno letti. Sono tutti disponibili in inglese, e per alcuni esistono delle versioni in italiano.

  1.  Strategia europea della Biodiversità per il 2030 (Biodiversity EU Strategy for 2030),Contiene un intero paragrafo sul suolo e la sua importanza. Introduce la  preparazione di una specifica direttiva sul suolo entro la fine del 2021.
  2. Dal produttore al consumatore (From Farm to Fork), Cerca di mettere tutti d’accordo ed è cosa impossibile, ma ha almeno il merito di indicare dei limiti e degli obiettivi precisi entro il 2030.
  3. Analisi dei legami tra la riforma della PAC e il Green Deal (Analysis of links between CAP Reform and the Green Deal). Tutto tende a sottolineare che l’attuale proposta PAC è in linea col Green Deal. Utopia, menzogna o eufemismo?
  4. Legge europea sul clima (European Climate Law). Da approfondire e dettagliare.
  5. Tassonomia: rapporto finale del gruppo di esperti tecnici sulla finanza sostenibile (Taxonomy: Final report of the Technical Expert Group on Sustainable Finance)

Grosso volume di circa 700 pagine, necessario per capire cosa e come sia possibile finanziare le azioni del Green Deal.

È chiaro per tutti che non possiamo tornare alla “normalità” di prima del COVID19. Allora  bisogna impegnarci a seguire la discussione su questi documenti e su gli altri che seguiranno per contribuire al loro miglioramento e alla loro ridefinizione. Vi è l’assoluta necessità/urgenza di un impegno comune nel coinvolgere tutti gli attori interessati per ottenere un quadro di riferimento europeo per la salvaguardia dei suoli.  Il Forum SIP deve agire in prima persona anche su tale fronte.