istituzioni europee

Osservatorio Europeo sul Suolo (EUSO)

Congratulazioni al Centro Comune di Ricerca (JRC-Joint Research Center) della Commissione europea per la creazione e il lancio, il 4 dicembre 2020, dell’Osservatorio europeo sul suolo (EUSO). Era necessario avere uno strumento unico capace di convogliare forze energie dati e politiche sui suoli verso una concezione comune. La scelta della data coincide con la Giornata Mondiale del suolo. Non si è trattato del solito rito di celebrazione, al contrario si è assistito alla presentazione di una visione chiara e alla illustrazione delle varie tappe da percorrere tutti assieme ricercatori, associazioni, agricoltori, politici, amministratori, e società civile.

Il primo passo sarà il coinvolgimento degli Stati membri al fine di poter moltiplicare in maniera esponenziale i siti da cui raccogliere i dati sui suoli.

Il nuovo Osservatorio del suolo dell’UE raccoglierà e tratterà dati satellitari e campioni sul campo per creare un quadro e controllare la situazione della salute dei suoli in tutta Europa. Cinque sono gli obiettivi che l’EUSO si propone:

  1. Sviluppo di un largo sistema di monitoraggio sui suoli
  2. Un rinforzato centro europeo di dati sul suolo
  3. Un supporto alle politiche: monitoraggio delle politiche per il loro impatto sui suoli
  4. Supporto alle azioni di ricerca e innovazione
  5. Un Forum europeo sul suolo, aperto e inclusivo

L’EUSO non nasce per creare un’ulteriore struttura burocratica europea. Al contrario si vuole razionalizzare, usare e complementare azioni e dati finora sparsi in differenti organismi. Facilitare quindi lo scambio le sinergie e soprattutto l’uso di dati elaborati scientificamente per rispondere alle necessità delle politiche e degli amministratori in un contesto di reciproco ascolto. Riconosciamolo: è un’impresa non facile ma necessaria, soprattutto ora che col Green Deal si stanno elaborando politiche che hanno un diretto impatto sui suoli.

Il Forum SIP con le sue azioni e le sue esperienze dovrà far parte di questo cammino iniziato il 4 dicembre.

La registrazione degli interventi dell’intera giornata è disponibile nel sito dell’Osservatorio https://bit.ly/3pChPFM

Altre info: EUSO: https://ec.europa.eu/jrc/en/eu-soil-observatory