Forum SIP

Raccomandazioni emerse dalla tavola rotonda “Soil is Life, is Food, is Future”

Ecco le raccomandazioni emerse dalla nostra Tavola Rotonda il 28 giugno 2021 ( disponibili anche in inglese, francese e spagnolo). Gli Atti completi sono previsti per il prossimo mese di novembre.

“Uno schietto e costruttivo dialogo è stato possibile e ha permesso l’emergere di un nuovo paradigma per la conservazione dei suoli basato sui seguenti punti:

a) La Politica che riguarda il Suolo è una questione chiave che necessita di misure vincolanti

  1. Politica del suolo: non c’è più tempo da perdere e non possiamo essere pazienti. Come valido riferimento anche per molti altri Paesi del mondo, occorre una politica dell’Unione europea sul suolo, in cui l’equazione giustizia climatica = giustizia sociale debba guidare in futuro il dialogo.
  2. Il suolo è una questione politica chiave: purtroppo, l’uso del suolo non è spesso correlato alle caratteristiche del suolo. Il suolo deve diventare un tema politico fondamentale e come tale deve essere considerato nelle scelte che ne considerano comparativamente i potenziali usi sia nella pianificazione sia nella stesura di future normative.
  3. Misure vincolanti per il suolo: c’è urgente bisogno di misure concrete vincolanti basate su dati scientifici [Esistono già come misure “volontarie” (Linee guida volontarie della FAO per la gestione sostenibile del suolo)]. Misure vincolanti devono essere utilizzate anche per incanalare gli investimenti che direttamente o indirettamente hanno a che fare col suolo.

b) Lavori e condizioni di vita dignitosi nel settore agricolo

Il lavoro dignitoso in agricoltura è un tema direttamente collegato alla gestione sostenibile del suolo, come indicato dagli Obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS). Include l’immigrazione e l’integrazione degli immigrati (nessuna schiavitù), le condizioni di lavoro decenti, la parità di genere e la protezione dell’infanzia.

c) Il suolo è un laboratorio vivente

Il suolo è un tutt’uno: dalla biodiversità ai servizi ecosistemici. I suoli non sono tutti uguali, hanno proprietà differenti a causa del loro diverso sviluppo e quindi forniscono servizi ecosistemici diversi. Tuttavia, tutti i suoli devono essere protetti e conservati attraverso una gestione sostenibile che tenga conto delle loro particolarità e dei potenziali usi. Le politiche relative ai suoli devono tenere conto di queste differenze.

d) Fermare la frammentazione del territorio e l’accaparramento delle terre

C’è bisogno di un forte sistema di controllo e monitoraggio per preservare il diritto di accesso alla terra (adattato alle diverse situazioni socio-economiche) e per fermare la speculazione fondiaria che sposta le persone che vivono nell’area.

e) Pratiche di gestione sostenibile del suolo

Le pratiche di gestione sostenibile del suolo devono ribaltare la situazione attuale e diventare la regola, non l’eccezione. L’agroecologia, l’agricoltura biologica, l’agricoltura rigenerativa, l’agricoltura organica, l’agricoltura non industriale sono tutti esempi di pratiche di gestione sostenibile del suolo che possono essere adottate.

La convergenza dell’agenda politica agricola e dell’agenda politica sulla natura e sul clima è fondamentale per evitare incongruenze e prevenire effetti negativi sulla salute del suolo. Entrambe devono includere la gestione e la protezione sostenibili del suolo.

f) Importanza degli agricoltori

1. Gli agricoltori non sono commercianti di carbonio, ma produttori di cibo.

L’aumento del carbonio organico nel suolo deve essere visto come un mezzo per migliorare la salute generale del suolo e, di conseguenza, la produzione alimentare. L’obiettivo finale non dovrebbe essere il mercato del carbonio, ma quello di premiare gli agricoltori che adottano pratiche sostenibili di gestione del suolo volte a migliorare la salute del suolo e mantenere la fornitura di servizi ecosistemici.

2. Importanza del trasferimento orizzontale delle conoscenze dagli agricoltori agli agricoltori e dagli agricoltori alla società civile: rafforzamento della comunicazione e del lavoro congiunto tra i servizi di divulgazione e gli agricoltori; consolidare il trasferimento di conoscenze dagli agricoltori alla società civile e facilitare lo scambio di esigenze e soluzioni. I meccanismi e i programmi nazionali e internazionali esistenti possono aiutare a raggiungere questo obiettivo.

g) Importanza del dialogo tra i differenti attori del suolo

Il rispetto degli agricoltori e del loro ruolo è fondamentale per mantenere la sicurezza alimentare e la nutrizione come indicato dal Trattato Internazionale (FAO Farmers’ Rights).

C’è l’urgente necessità di equilibrare le esigenze di tutti gli attori interessati dai suoli, e per questo dobbiamo fare affidamento agli agricoltori e alle loro associazioni. Di conseguenza, gli agricoltori e le aziende agricole di piccole e medie dimensioni dovrebbero essere considerati come gli attori fondamentali della messa in esecuzione di tutte le azioni svolte insieme ad altri attori del suolo.

h) Urbanizzazione senza cementificazione

Rispettare le regole di dove costruire indicate dagli scienziati del suolo e promuovere la riqualificazione dei siti abbandonati e dei siti inquinati. Tuttavia, la de-cementificazione non è un “precetto”, devono essere previste opzioni per l’utilizzazione delle terre sterili o altamente improduttive.

i) Istruzione

L’istruzione, dalla scuola primaria all’università, deve comprendere corsi di scienza del suolo volti a sensibilizzare sul significato del suolo per la vita. I corsi devono includere specifiche visite alle aziende agricole e ai cantieri edili.

l) Controllo della catena alimentare

Componenti di una corretta conservazione del suolo e di una sua gestione sostenibile: evitare perdite lungo tutto il ciclo produttivo dal campo al consumatore (raccolta, immagazzinamento, trasporto e vendita); migliorare le diete (ridurre la produzione di alimenti di origine animale); aumentare la produzione e il consumo locale; mantenere prezzi dignitosi per i produttori.

Links su YouTube, registrazione integrale della Tavola Rotonda e video messi a disposizione per l’evento: 

           Registrazione totale: https://youtu.be/vnExBaT8PzM

           Video “I am the soil” di Riccardo Mei: https://youtu.be/kMpOHMLmjD8

            Video “Lumbricus terrestris” di Barbara Geiger”: https://youtu.be/3_dz30F7I5Y (versione di 5′ preparata espressamente per l’evento)

            Video “Lumbricus terrestris” di Barbara Geiger”:  https://www.youtube.com/watch?v=cVT8B-jKH3Q (versione integrale 15′)