Forum SIP

Rapporto del CCR sull’impatto della PAC sull’ambiente

Un rapporto sulla Politica Agricola Comune (PAC) e il suo impatto su Green Deal, in particolare su Farm to Fork e su la EU Biodiversity Startegy è stato pubblicato l’11 agosto dal Centro Comune di Ricerca (CCR). Il titolo è “Modelling environmental and climate ambition in the agricultural sector with the CAPRI model” (Modellare l’ambizione ambientale e climatica nel settore agricolo con il modello CAPRI). In sintesi, il rapporto analizza l’impatto della riforma della PAC rispetto a determinati indicatori ambientali e di produzione.

“Il rapporto presenta uno scenario per un’attuazione ambiziosa delle proposte di riforma della PAC per misurare gli effetti sull’agricoltura dell’UE, compresi i quattro obiettivi quantitativi proposti nelle strategie Farm to Fork e Biodiversity Strategy già riflessi nelle raccomandazioni della Commissione agli Stati membri sulla loro PAC Piani strategici. Gli obiettivi selezionati sono quelli con il maggior potenziale di impatto sull’ambiente e sulla produzione agricola e sono quelli ai quali la PAC può fornire un contributo specifico.

L’analisi include una riduzione del rischio e dell’uso di pesticidi, una riduzione del surplus di nutrienti, un aumento dell’area destinata ad agricoltura biologica e un aumento dell’area per le caratteristiche del paesaggio ad alta diversità. Gli impatti sono descritti in tre scenari. Il primo è uno scenario di statu quo che presuppone nessun cambiamento nella PAC rispetto alla sua attuazione nel periodo 2014-2020. Gli altri due scenari includono una potenziale attuazione della proposta legislativa della PAC post 2020 mirata a questi obiettivi, con e senza l’uso mirato dei finanziamenti dell’UE Next Generation”.