non siamo soli!

Sinergia tra Loaf e Mill Farm

Nel nostro Bollettino del maggio scorso abbiamo parlato di Loaf – un panificio comunitario con una coscienza ambientale.

Ne riparliamo oggi per illustrare come i contatti umani possano modificare sostanzialmente il modo di vivere e produrre.

Alcuni membri di Loaf hanno visitato la Mill Farm vicino Worcester, una fattoria agricola esistente da oltre un cinquantennio, ma che negli ultimi tempi ha riconsiderato radicalmente il suo sistema produttivo. La fattoria, ispirata dai lavori della Rete dei Grani del Sud Ovest, ha cominciato a produrre i grani del patrimonio, varietà di grano selezionate da piante selvatiche. Lo scopo ultimo di questa produzione è di reinventare sistemi alimentari dove la piccola produzione agricola rigenerativa possa produrre alimenti nutrienti e gustosi in suoli sani, con una filiera corta e per una nuova economia del frumento pienamente identificabile e tracciabile.

Un modo per mantenere in vita una fattoria è farsi intelligenti, creando un ambiente sostenibile per la crescita di colture migliori senza esaurire la terra: dalla rotazione delle colture per conservare il suolo, alle aree di fiori selvatici per incoraggiare gli impollinatori, fino a prendere grandi decisioni su cosa coltivare e cosa non coltivare. The Mill Farm ha vinto premi (Vincitore della categoria Suolo – Campione dell’Ambiente Agricolo) per i suoi sforzi di conservazione e per aver scelto consapevolmente di investire nella terra, proteggendo l’ambiente e conservandolo per il futuro.

Diventa automatico che Loaf e Mill Farm, condividendo gli stessi principi, stabiliscano stretti legami che vanno ben oltre il mero interesse economico. Entrambi vogliono un grande prodotto che onora il grano e il suolo su cui è cresciuto.