non siamo soli!

Alyssum Agrominiera (Albania)

L’accumulo di metalli pesanti nei suoli nei siti industriali o nei siti che raccolgono i residui di lavorazioni costituisce un problema spinoso in tutti le nazioni e non solo europee. Povere di nutrienti, le terre dell’Albania orientale sono naturalmente ricche di metalli pesanti.

Zinco, cobalto e soprattutto nichel – tutti particolarmente nocivi per la salute umana – sono presenti in grandi quantità in questi suoli e, in aggiunta, vi sono grandi aree coperte da resti e scarichi delle miniere da cui si estraevano questi metalli.

Un interessante esperimento condotto in Albania favorisce un’ottica diversa sulla possibilità di recupero di queste superfici. In effetti alcuni contadini di Podagrec (Albania) stanno coltivando una pianta considerata infestante la Alyssum Murale. Grazie alle ricerche condotte da oltre 15 anni dall’Università di Tirana, la Alyssum ha dimostrato grandi capacità di fitoestrazione. Riesce ad accumulare nei suoi tessuti fino al 2% del nichel che le sue radici traggono dal terreno. Grazie a tecniche agronomiche appropriate si arriva ad estrarre fino a 200 kg/ha di nichel dal suolo. Il che potrebbe portare a disinquinare un ettaro in un tempo prevedibile tra 5 e 10 anni. Non solo, la Alyssum si dimostra efficace sia nei suoli naturalmente ricchi di metalli pesanti che in quelli contaminati da attività industriali e minerarie (da cui il termine “agrominiera”).

Una volta raccolte ed essiccate, le piante possono essere incenerite e dalla massa che ne risulta – attraverso vari processi chimici – si può ottenere sale e ossido di nichel. Questi biominerali di alta qualità sono interessanti per vari usi industriali (colorazioni, batterie, …). L’approccio sembra promettente e risponde alle aspettative ecologiche e ambientali, anche se per ora il costo di produzione viene considerato non in grado di competere con quello dell’estrazione mineraria tradizionale.

Le piante come le Alyssum murale sono definite iperaccumulatrici ed hanno virtù disinquinanti dei suoli … se ne contano almeno 400 specie diverse nel mondo.

https://reporterre.net/L-Albanie-teste-l-agromine-la-depollution-des-sols-par-les-plantes

Pubblicità