Forum SIP

Pro Natura Cuneo

Pro Natura Cuneo, fondata il 9 gennaio 1965, fu la prima associazione ambientalista della provincia di Cuneo, nata per volere di alcune eminenti personalità del tempo, nonchè di enti, come la Provincia e il Comune di Cuneo, la Camera di Commercio, la Cassa di Risparmio, la Forestale locale, il Provveditorato agli Studi e l’Ente del turismo provinciale.

E’ significativo che degli enti pubblici, di fronte agli scempi che cominciavano a colpire il territorio, abbiano sentito la necessità di unire attorno a loro alcuni elementi di spicco dell’intellighenzia cuneese di quegli anni per creare un’associazione autonoma finalizzata alla tutela della natura. Eloquente è il motto scelto allora e poi mantenuto all’atto di revisione dello Statuto, poiché caratterizzante quel momento storico e indicativo degli intenti che la nuova associazione si prefiggeva: “Far conoscere la Natura perché conoscendola la si ami e amandola la si protegga”.

Uno dei primi scopi della Pro Natura fu quello “didattico” informativo. Cicli annuali di conferenze su temi a carattere ambientale si susseguono con continui e soddisfacenti successi sin dal 1965, con un’azione mirata nel mondo della scuola: corsi d’aggiornamento per insegnanti (riconosciuti dal Ministero dell’Istruzione), interventi presso le scuole, coinvolgimento degli studenti in attività di ricerca su argomenti quali l’inquinamento luminoso, la tutela delle risorse idriche, la salvaguardia del paesaggio, lo sfruttamento del suolo, ecc.

In sintesi i fini statutari della Pro Natura Cuneo: Continua a leggere “Pro Natura Cuneo”

esperienze in Italia

Percorsi didattici sul territorio in Veneto

Il Centro Internazionale Civiltà dell’Acqua è una Onlus del Veneto nata per “per un governo più lungimirante delle risorse idriche e per diffondere nuove consapevolezze e comportamenti più sostenibili verso il patrimonio delle acque e del paesaggio“. Il Centro è anche il creatore e l’asse portante del “Water Museum of Venice” (membro del Water Museums Global Network). Un museo digitale che ripercorre i territori delle Tre Venezie, illustrando famosi territori storici, strettamente correlati all’acqua e ai patrimoni naturali. Percorsi digitali geo-referenziati, tramite un’audioguida scaricabile gratuitamente sul proprio smart phone, accompagnano il visitatore proponendo approfondimenti, video e interviste in vari punti del percorso.

Sembrerebbe simile alle diverse applicazioni già esistenti sulla natura e sui luoghi culturali o artistici. Invece questi percorsi hanno caratteristiche che li rendono unici: sono allo stesso tempo una ricostruzione storica, un viaggio naturalistico, una soluzione ecologica e un cammino didattico. Ne sono stati prodotti alcune decine e sono disponibili sia in Italiano che in Inglese.  Ci soffermiamo qui sull’ultimo percorso appena inaugurato quello di Meolo. Eccone l’introduzione: Continua a leggere “Percorsi didattici sul territorio in Veneto”

non siamo soli!

ELASA in Finlandia e in Estonia

Nel maggio scorso abbiamo avuto il piacere di essere invitati alla riunione dell’ELASA a Matera organizzata dal gruppo italiano. Come Forum SIP seguiamo ciò che questi giovani studenti del paesaggio effettuano durante i loro incontri europei. Abbiamo pertanto richiesto un breve rapporto dell’incontro ELASA tenutosi l’estate scorsa.

Come ogni anno dal 1990, ELASA l’associazione europea studentesca di architettura del paesaggio ha organizzato un meeting annuale e un mini meeting in cui gli studenti partecipanti, provenienti da tutta Europa, hanno potuto cooperare e scambiarsi idee. Continua a leggere “ELASA in Finlandia e in Estonia”

non siamo soli!

Delta International Summer School 2019 – a Green Week

La Delta International Summer School – DISS è un corso interdisciplinare di 6 giorni consecutivi, una palestra per menti e mani, promosso dal Dipartimento di Architettura di UniFe insieme alla Scuola Superiore di Studi sulla Città e il Territorio di UniBo (sede di Ravenna). Il corso riceve anche fondi europei nell’ambito del P.A.L. (Piano di Azione Locale) L.E.A.D.E.R. Misura 19 Liaison Entre Actions de Développement de l’Économie Rural (Collegamento tra le azioni di sviluppo dell’economia rurale). LEADER dal 1989 è uno degli strumenti delle politiche europee per promuovere l’innovazione nelle aree rurali italiane attraverso i Gruppi Azione Locale (GAL, in questo caso Delta 2000), finalizzati a realizzare una strategia di sviluppo locale sostenibile e progetti di cooperazione fra i territori.

Per taluni le scuole finiscono in giugno, per altri iniziano. O forse, più realisticamente, non finiscono mai: i liberi professionisti da tempo sentono ripetere ‘se non ti formi, ti fermi’. Continua a leggere “Delta International Summer School 2019 – a Green Week”

Forum SIP

Summer School Emilio Sereni XI Ed.- PAESAGGI DELL’ACQUA

Il Forum Salviamo il Paesaggio – Difendiamo i Territori ha dato il proprio patrocinio all’iniziativa Summer School Emilio Sereni XI Edizione – PAESAGGI DELL’ACQUA, 27-31 Agosto 2019 che si svolgerà presso la Biblioteca Archivio Emilio Sereni di Gattatico (Reggio Emilia).

L’edizione di quest’anno, dedicata ai Paesaggi dell’acqua, si pone l’obiettivo di esaminare le dinamiche del paesaggio collegate alla presenza e all’uso dell’acqua, considerata come risorsa ambientale e come fattore generatore di paesaggio, in particolare nei territori rurali.

Il programma dettagliato del corso, con la relazione descrittiva della natura caratteristiche finalità ed obiettivi dell’attività è disponibile nel sito internet della scuola. Vista l’importanza degli argomenti trattati nel corso, invitiamo gli interessati a iscriversi, prendendo direttamente contatto con la scuola.

Forum SIP

ELASA – European Landscape Architecture Student Association (Matera)

ELASA è un’organizzazione europea che raccoglie in tutta Europa più di 2000 studenti di Architettura del Paesaggio e si ritrova ogni anno per un Annual Meeting e per un Mini Meeting organizzati dagli stessi studenti di ELASA. Il Mini Meeting 2019 si è tenuto dal 2 all’8 maggio a Matera in occasione di “Matera 2019 – Capitale Europea della Cultura”. L’evento ha visto la partecipazione di 25 giovani provenienti da molti stati europei ed ha permesso una presa di contato con una realtà – Matera e la Basilicata – le cui origini rimontano a oltre 9000 anni fa. Un salto nel passato per una risalita al presente. Per questo il titolo del Mini Meeting è Ascending and Descending Landscapes (“Paesaggi ascendenti e discendenti”).

Il Forum SIP ha sostenuto l’organizzazione dell’evento e vi ha partecipato con uno specifico intervento dal titolo: “Soil Land Landscape – The European Dimension”. Vi si sono sottolineati gli obiettivi per la salvaguardia del suolo/territorio/paesaggio che il Forum SIP persegue sia a livello italiano che europeo. In particolare: la proposta di legge presentata pubblicamente dal Forum a gennaio 2019; la necessità di un Forum europeo attraverso collegamenti con associazioni in tutti gli stati membri dell’UE; l’apertura di un dialogo con tutti gli operatori che usano o maltrattano il suolo (dai costruttori ai sindacati, dagli agricoltori ai pianificatori, …). Continua a leggere “ELASA – European Landscape Architecture Student Association (Matera)”

Forum SIP

Prove di dialogo

Il 5 e 6 novembre scorso si è tenuto a Londra il Forum sull’Innovazione dedicato a “Sustainable Landscapes” (Paesaggi Sostenibili).

Pur non avendo partecipato all’evento e sebbene siamo ormai “selettivi” nel seguire conferenze convegni simposi riunioni, ne parliamo per la presenza al Forum del “diavolo e dell’acqua santa”.

Come Forum SIP e come Gruppo Suolo Europa siamo sostenitori del dialogo con gli “avversari”, cioè con coloro che usano il suolo senza preoccuparsene. Consideriamo infatti che dal confronto e dal dialogo possano scaturire soluzioni sostenibili concrete, perché emerse dalla volontà di entrambe le parti.

Allora ci interessa non tanto il risultato della conferenza sopramenzionata quanto la presenza allo stesso “tavolo” sia di multinazionali alimentari (Unilever, Nestlé, Coca Cola, BNP Paribas, Philip Morris, H&M, Cargill, Ikea, …) che di rappresentanti della Società Civile (Oxfam, Greenpeace, World Research Institute, Rainforest Alliance, Soil Association, Ecosphere, WWF, …). Possono il “diavolo e l’acqua santa” intendersi? Sí, se vi è una volontà comune per la salvaguardia dei paesaggi per le generazioni future. Continua a leggere “Prove di dialogo”

non siamo soli!

Un esempio di controllo democratico – Francia

L’accaparramento delle terre è un fenomeno mondiale. Difficile che vi si possa far fronte battendovisi individualmente. Necessitano leggi e disposizioni specifiche, cui va aggiunto un controllo partecipato sul territorio che solo la popolazione di quell’area può fare efficacemente. Illustriamo qui il caso della SAFER Auvergne-Rhône-Alpes che ha volutamente installato una struttura di controllo democratico nel proprio territorio.

Già in un precedente Bollettino avevamo introdotto alcune esperienze di altri Stati Membri per la protezione e il mantenimento delle superfici agricole. Per la Francia avevamo menzionato le SAFER (Société d’Aménagement Foncier et d’Etablissement Rural) che esistono dal 1962. Esse sono uno strumento pubblico per il mantenimento alle attività agricole e forestali delle superfici agricole. Via via hanno acquisito sempre più mansioni e oggi si occupano anche di servizi alle collettività territoriali, delle decisioni su grandi infrastrutture, e della protezione dell’ambiente (risorse naturali, protezione del paesaggio, …). Continua a leggere “Un esempio di controllo democratico – Francia”