Forum SIP

Piano d’Azione Zero Inquinamento (ZPAP)

Abbiamo un piano Europeo contro l’inquinamento di aria acqua e suolo! 22 pagine descrivono le buone intenzioni. Se non fossimo in situazioni particolarmente critiche, ci riempirebbe di gioia leggere questo piano d’azione che la Commissione europea ha inviato al Parlamento e al Consiglio. In sintesi: sappiamo di avere un problema e è stato deciso di affrontarlo a livello europeo.

Ecco gli obiettivi di inquinamento zero per il 2030:

Continua a leggere “Piano d’Azione Zero Inquinamento (ZPAP)”
istituzioni europee

Dati aggiornati sul Land Take

Il termine inglese Land Take sintetizza il concetto di occupazione e uso del terreno agricolo per scopi differenti da quelli agricolo o forestale, per costruire infrastrutture, abitazioni, edifici industriali, ecc.

Lo traduciamo con “consumo di suolo” e si verifica soprattutto nelle aree periurbane, dove la domanda di nuove infrastrutture è elevata e la qualità del suolo, per motivi storici di insediamento umano, è buona.

I dati più recenti sulla situazione di occupazione dei suoli nell’Unione Europea sono stati pubblicati dall’Agenzia Europea dell’Ambiente nel dicembre scorso. Sono stati messi a disposizione nel sito dell’Agenzia e forniscono in maniera interattiva le informazioni e i dati sul consumo di suolo in 39 paesi membri dell’Agenzia di cui i 28 (ora 27) dell’UE.

Sinteticamente: Continua a leggere “Dati aggiornati sul Land Take”

Forum SIP

iPES FOOD

Creato nel 2015, il Gruppo internazionale di esperti sui sistemi alimentari sostenibili (iPES-Food) lavora per plasmare i dibattiti sulla riforma del sistema alimentare attraverso la ricerca orientata alle politiche e il diretto impegno con i processi politici in tutto il mondo. Inter e multidisciplinare, il panel riunisce scienziati ambientali, economisti dello sviluppo, nutrizionisti, agronomi e sociologi, nonché esperti professionisti della società civile e dei movimenti sociali. iPES-Food basa il suo lavoro su un approccio olistico, sostenibile, politico, democratico. Le loro analisi sono completamente indipendenti e senza legami finanziari o organizzativi con società, governi o agenzie intergovernative. iPES-Food è attualmente finanziato dalla Fondazione Daniel e Nina Carasso, dalla Open Societies Foundation e dalla Fondazione Charles Leopold Mayer pour le Progrès de l’Homme.

Verso una politica alimentare comune per l’unione europeaè il rapporto di iPES-Food pubblicato a fine 2018.  E’ un concentrato di concetti su come la Politica Agricola Europea dovrebbe operare per ottenere dei sistemi alimentari sostenibili. Redatto nella sua forma integrale in inglese, ne fornisce una versione ridotta in altre cinque lingue, tra cui l’Italiano.

Punti Forti Continua a leggere “iPES FOOD”

istituzioni europee

Brownfield

Organizzata dalla DG Ambiente della Commissione Europea, il 5 aprile 2019 si è tenuta al Comitato Economico e Sociale Europeo (CESE) la conferenza: Brownfield redevelopment in the EU (Recupero delle aree dismesse nell’UE). Con “brownfield” si indicano quei luoghi urbani o urbanizzati e il loro terreno circostante che sono stati interessati da precedenti usi; abbandonati o sottoutilizzati; che possano avere problemi di contaminazione reali o percepiti; principalmente in aree urbane; richiedenti un intervento per riportarli ad una utilizzazione benefica per gli abitanti. In sintesi: Aree dismesse urbane o urbanizzate con problemi di inquinamento ai sensi delle norme in materia di bonifiche.

Con questa conferenza, la Commissione europea ha puntato a promuovere la riqualificazione delle aree dismesse come soluzione per limitare l’espansione urbana, l’accaparramento dei suoli e la loro cementificazione. Nella conferenza sono state presentate politiche, sfide e buone pratiche per la riqualificazione dei brownfield da parte di soggetti europei, regionali e locali e sono state esplorate le potenzialità offerte dai fondi dell’UE.

Cercare di recuperare un suolo maltrattato asfissiato inquinato ha un costo economico impossibile e difficile da sostenere. La conferenza ha fatto emergere queste problematiche, cercando di indicare e individuare possibili soluzioni, come ad esempio allargare l’approccio PPP (Partenariato Pubblico Privato) ad una quarta P (people = gente). Continua a leggere “Brownfield”

Forum SIP

ECTP – La piattaforma tecnologica europea per la costruzione, l’edilizia e l’efficienza energetica

La piattaforma tecnologica europea per la costruzione, l’edilizia e l’efficienza energetica (ECTP) esiste dal 2004. Vi aderiscono circa 150 organizzazioni membri di tutto il settore delle costruzioni e vede la partecipazione di grandi piccole e medie imprese, università, istituti di ricerca e associazioni professionali di 26 stati membri dell’Unione Europea. La piattaforma ha come obiettivo “lo sviluppo di nuove strategie di ricerca/sviluppo/innovazione per migliorare la competitività, soddisfare i bisogni della società e affrontare le sfide ambientali tra cui energia, cambiamenti climatici, efficienza e infrastrutture“. L’ECTP riconosce la necessità che la ricerca prenda decisioni strategiche oggi e a prova di un futuro più sostenibile per l’industria del domani.

Questa piattaforma è diventata un punto di riferimento europeo tanto per le istituzioni pubbliche quanto per le organizzazioni della società civile. Diventa allora rilevante analizzare e appropriarsi delle elaborazioni strategiche e programmatiche elaborate nel loro convegno che si tiene ogni due anni. L’ultimo, tenutosi il 13 e 14 novembre 2018 a Bruxelles, si è articolato in nove sessioni parallele: Continua a leggere “ECTP – La piattaforma tecnologica europea per la costruzione, l’edilizia e l’efficienza energetica”

istituzioni europee

Rapporto ECA su Desertificazione

ECA – acronimo di European Court of Auditors (Corte dei Conti Europea) – è l’istituzione che ha il ruolo di guardiano delle finanze dell’Unione Europea (UE). La sua missione è di contribuire a migliorarne la gestione finanziaria, promuovere la responsabilità e la trasparenza ed agire in qualità di custode indipendente degli interessi finanziari dei cittadini dell’Unione.

In pratica deve verificare i bilanci (entrate e spese) delle varie politiche dell’UE, principalmente nei settori relativi alla crescita e all’occupazione, valore aggiunto, finanze pubbliche, ambiente e clima. Si vuole così migliorare la responsabilità pubblica nell’UE e fornire specifici rapporti per i responsabili politici e i cittadini dell’UE.

Uno di questi rapporti (disponibili in tutte le lingue dell’UE) ci interessa da vicino perché riguarda direttamente il suolo. Si tratta di “Combattere la desertificazione nell’UE: di fronte a una minaccia crescente occorre rafforzare le misure” (testo originale in EN: Combating desertification in the EU: a growing threat in need of more action). Continua a leggere “Rapporto ECA su Desertificazione”

Forum SIP

Progetto “Svolta Sostenibile” – Frattamaggiore (Napoli)

Buona notizia: il Forum SIP si impegna a sostenere ufficialmente il progetto “Svolta Sostenibile” della Cooperativa Sociale Cantiere Giovani di Frattamaggiore (Napoli).

Cosa si prefigge la Cooperativa?  Interventi a favore delle comunità locali, con un particolare focus sui processi di partecipazione civica, inclusione, cultura, educazione, informazione, sviluppo e benessere psico-fisico.

In tale contesto, la Cooperativa ha presentato un progetto a There isn’t a Planet B! una iniziativa co-finanziata dall’Unione Europea ed eseguita da Punto.Sud. Il Forum SIP ha deciso di essere direttamente coinvolto nel progetto Svolta Sostenibile perché ha come scopo di “sradicare, dalle coscienze di cittadini abituati a vivere nel contesto più cementificato d’Italia (Napoli Nord e Caserta Sud), l’idea di normalità prodotta dall’abitudine e dal non avere familiarità con alternative. Sviluppare una presa di coscienza collettiva dei disagi vissuti e spesso non riconosciuti, per diffondere pratiche di vigilanza, mobilitazione e partecipazione che contribuiscano a invertire la rotta.Continua a leggere “Progetto “Svolta Sostenibile” – Frattamaggiore (Napoli)”

Forum SIP

Dichiarazione Città Libere dai Pesticidi

Il Forum SIP ha sottoscritto la dichiarazione dei Sindaci e Parlamentari europei presentata ufficialmente il 27 settembre 2018 alla Tavola Rotonda tenutasi al Parlamento Europeo su Città Libere da Pesticidi. La rapida adozione a livello europeo di una legislazione (già approvata in Francia) che vieti l’uso e la vendita di pesticidi chimici nei centri urbani permetterebbe la salvaguardia sanitaria degli abitanti dei centri urbani e, allo stesso tempo, la sopravvivenza di microrganismi, fauna e flora presenti nei suoli e pesantemente messi a rischio dai pesticidi.

Il Forum SIP considera l’adesione a questa dichiarazione un primo passo per la sensibilizzazione di sindaci e delle loro giunte. Senza aspettare specifiche leggi o disposizioni i Comuni possono attivarsi per attuare il contenuto della dichiarazione, che deriva dal semplice buon senso. Molti sindaci di vari paesi dell’Unione Europea e in particolare in Italia, hanno già introdotto regolamenti comunali che dispongono l’eliminazione e il non uso di pesticidi chimici nel loro territorio. Il primo passo è cominciare dall’informare e formare l’apposita struttura tecnica del Comune (giardinieri, guardie campestri, responsabili raccolta rifiuti, …) sul divieto dell’uso di pesticidi chimici per sostituirli con altre forme di controllo degli agenti infestanti. A ciò va aggiunto uno strumento comunale che vieti anche ai privati l’uso di pesticidi chimici nei loro spazi – sia cementificati che verdi – all’interno dell’area urbana. Cambiare le proprie abitudini e comportamenti è uno dei compiti più ardui, per questo ci vuole una consapevolezza che può derivare da una corretta informazione e soprattutto da un diretto coinvolgimento e partecipazione. Questa è in sintesi quanto i sindaci presenti il 27 settembre hanno presentato. Continua a leggere “Dichiarazione Città Libere dai Pesticidi”