English

Another world is possible!

The World Social Forum 2021 (WSF) was held “in silence” from 23 to 31 January 2021. We say “in silence” because the media largely ignored this online event, which attracted over 9,000 participants and 1300 organizations from 144 countries, discussing over 800 different subjects. It was not just a celebration of the 20-year anniversary of the first Forum held in 2001 in Brazil, but a relaunch of contacts, ideas and activities. It has been reaffirmed that “Another world is possible!” and that it is even more necessary and urgent.

The organizational effort was enormous and demonstrated all the vitality and capacity of civil society. The programme touches on and links different disciplines and sectors and the dialogues were structured around the themes of War and Peace, Economic Justice, Education, Communication and Culture, Feminisms, Society and Diversity, Indigenous and Ancestral Peoples, Democracy, Social Justice and Climate, Ecology and Environment.

January 30th was dedicated to self-managed Assemblies for the creation of a programme of connected actions, ideas, political and cultural expressions of the movements and civil society. These initiatives are part of a common Calendar , which will pave the way for the next WSF to be held in Mexico City in 2022.

More information and recordings of the WSF are available on YouTube.

Let’s end the silence!

non siamo soli!

Un altro mondo è possibile!

In silenzio si è tenuto il World Social Forum 2021 dal 23 al 31 gennaio 2021 in Brasile. Diciamo in “silenzio” perché pochissimi media hanno riportato lo svolgersi di questo evento che – sebbene organizzato on line – ha visto l’incontro di più di 9.000 mila partecipanti, 1300 organizzazioni da 144 paesi che si sono confrontate su oltre 800 tematiche.

Non si è trattato solo di una celebrazione dei 20 anni del primo Forum effettuato nel 2001 sempre in Brasile, ma di un rilancio di contatti, idee e attività.

Si è riaffermato che un Altro mondo è possibile e che allo stesso tempo è sempre più necessario ed urgente.

Lo sforzo organizzativo è stato enorme ed ha dimostrato tutta la vitalità della Società civile. Il programma ha toccato e legato discipline e settori diversi: Guerra e Pace, Giustizia economica, Educazione comunicazione cultura, Femminismi, Società e diversità, Popoli indigeni e ancestrali, Democrazia, Giustizia sociale e Clima, Ecologia e Ambiente.

Il 30 gennaio è stato dedicato a Assemblee Generali autogestite per l’identificazione di una agenda di azioni articolate, di idee, di espressioni politiche e culturali dei movimenti e della società civile. Ciò ha dato vita ad una lista di azioni concrete pianificate nel 2021 che costituiscono un calendario comune https://join.wsf2021.net/?q=actions-globalf fino al prossimo Forum Sociale Mondiale previsto a Città del Messico nel 2022.

Ulteriori informazioni sono ottenibili nei video registrati e disponibili su YouTube.

Usciamo dal silenzio!